IL VILLA MUSONE SCEGLIE COME NUOVO ALLENATORE CRISTIANO CACCIA

Si tratta di un ritorno sulla panchina dei villans per il tecnico che ha conquistato lo storico accesso in Promozione

Il Villa Musone sceglie il nuovo tecnico. Dopo la separazione da mister Angelo Cetera, la dirigenza gialloblu si è messa al lavoro per trovare il sostituto ideale per poter risollevare i villans da un avvio di campionato stentato. La società ha deciso di puntare su un gradito ritorno, visto che la scelta è ricaduta su Cristiano Caccia. Il tecnico 42enne anconetano torna così sulla panchina dei villans dopo le due positive stagioni al San Biagio in Prima Categoria. Una carriera che dura da quasi 15 anni quella dell’esperto trainer, partita con l’Ankon Dorica in Seconda Categoria, proseguita con la Brandoni Dorica, con un pasaggio dalla Prima Categoria alla Promozione, Falconarese ed Offagna, in Promozione, per poi continuare con il Villa Musone: da subentrato nella stagione 2013-14 in Prima Categoria, poi lo storico campionato 2014-15, quello concluso con l’accesso alla Promozione per la prima volta nella storia dei villans. Il resto è storia recente con le due annate al San Biagio, dal 2016 al 2018, ed ora il ritorno sulla panchina gialloblu. Per lui subito un esordio a Mondolfo, un campo che evoca dolci ricordi con la finale play-off vinta contro l’Audax Piobbico del 23 Maggio 2015. “Un ritorno inaspettato ma che mi fa molto piacere – commenta mister Cristiano Caccia – e per uno strano scherzo del destino il mio esordio avverrà a Mondolfo dove abbiamo conquistato il pass per la Promozione, una tra le giornate sportive più belle da quando alleno. Detto questo partiamo da una situazione di classifica non semplice ma da cui si può uscire fuori. Sicuramente lavorerò all’inizio molto sul morale dei giocatori, perchè 0 punti dopo sei giornate di campionato non aiutano ad avere l’autostima. Comunque sono convinto che questa squadra abbia i mezzi per risalire la china e ci impegneremo a farlo”.

Matteo Valeri

Addetto Stampa Asd Villa Musone

RICCARDO REUCCI NUOVO INNESTO IN CASA VILLA MUSONE

 Il centrocampista ha già fatto il suo esordio sabato nella sfida contro il Valfoglia

Nuovo innesto per il Villa Musone. In mediana arriva Riccardo Reucci e si tratta di un gradito ritorno per i villans: Reucci, classe ’85, è un centrocampista esperto che ha alle spalle diverse annate in Promozione con diverse formazioni. Potenza Picena, Monteluponese, San Marco Servigliano, Loreto, sono alcune delle casacche che ha vestito Riccardo prima dell’esperienza con il sodalizio gialloblu dal 2015 al 2017, con in un mezzo una parentesi al Trodica. Un bienno fortunato quello di Riccardo che ha lasciato bei ricordi nei tifosi dei villans grazie a delle ottime prestazioni, condite anche da diversi gol. Nell’ultimo campionato ha militato nelle fila del Monturano Campiglione, Promozione B, chiudendo con due reti all’attivo. Il giocatore ha già fatto il suo esordio con la casacca del Villa Musone nella partita di sabato contro il Valfoglia, facendosi trovare subito pronto per la nuova avventura. Una pedina importante che va a rinforzare un settore nevralgico come quello del centrocampo. Bentornato Riccardo!

Matteo Valeri

Addetto Stampa Asd Villa Musone

VILLA MUSONE, ALTRO STOP

I gialloblu vengono rimontati dal Valfoglia per 2-1

Il Villa Musone non riesce ad invertire la rotta. I villans vengono rimontati dal Valfoglia e cadono per 2-1 davanti al proprio pubblico. Non e’ bastata una buona prestazione per i gialloblu contro una squadra in salute, che solo nel finale e’ riuscita a piegare i ragazzi di mister Bernabei con una prodezza di Nesi. Parte forte il Villa Musone che dopo 8 minuti passa in vantaggio con Tonuzi. I villans tengono bene il campo, mentre il Valfoglia si fa vedere poche volte con delle conclusioni dalla lunga distanza. Tuttavia al 35′, su una respinta di Cingolani da punizione ospite, Giunchetti recupera il pallone in mischia e conclude in rete con un fendente preciso. Dopo il pari il Valfoglia si rifa pericoloso con la punizione dal limite di Giunchetti, che sorvola la traversa. Ad inizio ripresa ancora pericolosi gli ospiti da punizione, con la conclusione di Sacchi che sfiora l’esterno della rete. Al 55′ Mancini di testa impegna Cingolani che evita guai peggiori ai gialloblu. Le due formazioni tengono bene il campo ed hannoi due buone occasioni con Fabiani e Sacchi, non concretizzate. I ritmi si abbassano e quando il pareggio sembra il risultato finale il neo entrato Nesi si inventa un eurogol da fuori area con una conclusione che si insacca sotto la traversa. I villans tentano il forcing finale, senza successo, ed escono sconfitti per 2-1. ”Non era sicuramente facile fare dello spettacolo oggi visto che la squadra viene da una striscia negativa – commenta mister Giordano Bernabei – Abbiamo trovato subito il gol con una situazione provata in allenamento ed abbiamo avuto alcune circostanze interessanti, che mi facevano ben sperare. Purtroppo nel finale abbiamo subito gol su questa prodezza e ci troviamo a commentare una sconfitta. Peccato perche’ i ragazzi non hanno fatto male, pero’ e’ andata cosí”.

 

VILLA MUSONE – VALFOGLIA 1-2 (1-1 pt)

 

VILLA MUSONE: Cingolani, Moglie (88′ Kapitonov), Gentile, Marchetti, Prosperi, Camilletti Mar., Leone (88′ Fiengo), Reucci, Tonuzi, Mascambruni (75′ Bonifazi), Fabiani A disp. Menghi, Camilletti N., Camilletti Mat., Mandolini, Camilletti L., Campanari All. Bernabei

VALFOGLIA: Cappuccini, Arduini, Polidori, Tommasi (67′ Nesi), Serafin, Magnani, Mancini (80′ Podda), Romagna, Giunchetti (58′ Baki), Sacchi (88′ Zazzeroni), Giacomelli A disp. Adebiyi, Cenciarini, Elezaj, Palazzi All. Carta

Arbitro: Bini di Macerata

Reti: 8′ Tonuzi, 35′ Giunchetti, 85′ Nesi

Note: Ammoniti Marchetti, Moglie, Romagna, Nesi, Camilletti Mar.

 

Matteo Valeri

Addetto Stampa Asd Villa Musone

 

IL VILLA MUSONE CONTRO IL VALFOGLIA PER FARE BENE

I villans provano a risalire la china contro una formazione in salute

Il Villa Musone torna al “Tubaldi” per cercare i primi punti stagionali. I villans dopo cinque giornate di campionato sono ancora al palo e provano a raccogliere qualche punto prezioso per smuovere la classifica. L’avversario di turno è il lanciatissimo Valfoglia, reduce da tre successi consecutivi, che sta veleggiando nelle posizioni nobili di classifica. Una sfida sicuramente non facile per i gialloblu che, dopo la separazione da mister Angelo Cetera, saranno affidati per questa partita a mister Giordano Bernabei, attualmente tecnico della Juniores, che in passato ha condotto la prima squadra dei villans in attesa che la società scelga il nuovo tecnico. “La dirigenza mi ha chiesto di dare una mano in questo momento ed ho accettato volentieri – commenta il trainer della Juniores – Si è cercato di dare una svolta per ottenere la salvezza perchè le possibilità ci sono ed in questo momento di transizione ho accettato di guidare i ragazzi. Una bella responsabilità per sabato, visto che giochiamo al “Tubaldi” e per me, da recanatese doc, sarà una bella sensazione. Per quanto riguarda il Valfoglia è sicuramente una compagine quadrata, con alcuni giocatori importanti come Sacchi ed un allenatore preparato come Carta. Insomma una formazione costruita per le posizioni di vertice, però da parte nostra faremo il nostro meglio per trovare i primi punti stagionali”. Calcio d’inizio sabato 27 Ottobre alle ore 14.30 al “Tubaldi” di Recanati. Dirige l’incontro il signor Alessandro Bini di Macerata. Go villans!

 

Matteo Valeri

Addetto Stampa Asd Villa Musone

MISTER ANGELO CETERA NON E’ PIU’ L’ALLENATORE DEL VILLA MUSONE

La società è già al lavoro per identificare il nuovo tecnico

La società Asd Villa Musone comunica che mister Angelo Cetera non è più l’allenatore della prima squadra. Nella decisione presa dalla dirigenza gialloblu ha pesato l’avvio di stagione che vede i villans ancora fermi a quota 0 in classifica generale dopo cinque turni di campionato. A mister Cetera un sentito ringraziamento da parte della società per il lavoro svolto e per la professionalità dimostrata in questi mesi di lavoro con il Villa Musone, ed un augurio per le migliori fortune professionali e sportive. Nel frattempo la dirigenza sta lavorando per identificare il nuovo tecnico a cui dare la guida della prima squadra e provvisoriamente la rosa è stata affidata a mister Giordano Bernabei, tecnico della Juniores, che condurrà i prossimi allenamenti.

Asd Villa Musone

UN VILLA MUSONE COMBATTIVO SI ARRENDE AL GABICCE GRADARA

I villans cedono per 3-1 in trasferta dopo una buona gara

Il Villa Musone combatte, lotta ma alla fine si deve arrendere. Altra sfida dall’epilogo amaro per i villans che cadono anche sul campo del Gabicce Gradara per 3-1 e rimangono fermi a quota zero in classifica generale. I gialloblu hanno mostrato altri progressi ma complice anche la sfortuna non sono riusciti a tornare a casa con dei punti che sarebbero stati importanti per il morale e la classifica. Pronti via ed i ragazzi di mister Angelo Cetera hanno tre occasioni da rete in rapida successione ma Celato risulta provvidenziale. Al primo affondo i locali passano in vantaggio all’11’ con Passeri, su azione di calcio d’angolo. I villans non demordono ma non riescono a trovare il guizzo vincente. Nella ripresa i padroni di casa trovano il raddoppio con Simoncelli, tuttavia il Villa Musone non si disunisce ed accorcia le distanze con il bel gol di Bonifazi da fuori area. Le cose si complicano per l’espulsione per doppia ammonizione di Pucci, comunque i gialloblu si fanno vedere dalle parti di Celato. In pieno recupero la compagine di mister Papini cala il tris con Bastianoni e chiude definitivamente i giochi. “Ai ragazzi non posso solo che fare i complimenti per come hanno giocato – commenta mister Cetera – La squadra c’è ed è viva ed anche oggi lo ha dimostrato, confermando la crescita vista nelle ultime giornate. Purtroppo in questo momento siamo particolarmente sfortunati, perchè ad ogni minima disattenzione veniamo subito puniti ed una cosa di questo tipo in tutti questi anni da allenatore non mi è mai capitata. Anche oggi siamo partiti benissimo, sbattendo contro Celato, poi alla prima palla gol dei padroni di casa siamo finiti sotto. Siamo stati bravi a riaprirla e, nonostante l’inferiorità numerica, siamo rimasti sempre in partita. Peccato per come è finita, adesso ci rimettiamo a lavorare in vista della prossima partita perchè vogliamo fare i primi punti stagionali”.

  

GABICCE GRADARA – VILLA MUSONE 3-1 (1-0 pt)

GABICCE GRADARA: Celato, Freducci, Costa, Vaierani, Sabattini, Passeri, Bastianoni, Magi (1’ st. Marcolini), Vegliò, Pratelli, Simoncelli (21’ st. Grandicelli). A disp. Alessandrini, Travenzoli, Galli, Mboup, Tedesco, Tardini. All. Papini.

VILLA MUSONE: Menghi, Prosperi, Gentile, Marchetti (40’ st. Kapitonov), Pucci, Camiletti Marco, Leone (34’ st. Traferro), Bonifazi (34’ st. Camiletti Lorenzo), Tonuzi, Mascambruni (27’ st. Moglie), Fabiani (34’ st. Camiletti Matteo). A disp. Cingolani, Fiengo, Mandolini. All. Cetera.

Arbitro: Chiariotti di Macerata (Piccinini e Busilacchi di Ancona).

Reti: 11′ pt. Passeri, 10′ st. Simoncelli,  14′ st. Bonifazi, 46′ st. Bastianoni

Note: Ammoniti: Magi, Passeri, Pratelli; Pucci, Gentile, Camilletti Marco, Camilletti Matteo. Espulsi: 20’ st. Pucci e 48’ st. Pratelli per doppia ammonizione.

 

Matteo Valeri

Addetto Stampa Asd Villa Musone

IL VILLA MUSONE A GABICCE PER FARE BENE

I villans cercano i primi punti stagionali per lasciare il fondo della classifica

Il Villa Musone nella tana del Gabicce Gradara. I villans, ancora a secco di punti in questo avvio di campionato, cercano di cambiare rotta in questo inizio di stagione. I gialloblu sono in crescita e stanno dimostrando diversi progressi tuttavia quello che manca sono i punti per poter scostarsi dal fondo della classifica. I ragazzi di mister Angelo Cetera sono attesi da un’altra trasferta in terra pesarese, questa volta in casa del Gabicce Gradara attualmente a quota 5 in classifica generale. L’obiettivo è quello di continuare a giocare bene come fatto contro il Santa Veneranda, evitando quegli errori difensivi che stanno condizionando l’andamento dei villans. “E’ una partita importante perché vogliamo risalire la china – commenta Elia Menghi – Stiamo pagando un avvio non troppo esaltante in termini di punti ottenuti, anche se la squadra è in crescita e sta dimostrando dei progressi. E’ compito nostro riuscire a confermarli e a trovare i primi punti stagionali. Il gruppo è un bel gruppo, ben assortito, che ha molte potenzialità. Dobbiamo rimanere tutti insieme concentrati sull’obiettivo, che è quello della salvezza, e solo con la giusta mentalità riusciremo a risalire la china”.  Elia è arrivato in questa stagione con i gialloblu. “Sì sono arrivato quasi all’inizio del campionato e mi sono integrato subito bene con i compagni – continua l’estremo difensore – Ho avuto già l’occasione di esordire sia in campionato sia in Coppa, tra l’altro al “Del Conero” contro l’Anconitana, una bella emozione. Il mio obiettivo è quello di crescere e di migliorarmi sempre di più”. Fischio d’inizio sabato 20 Ottobre alle ore 15.30 agli impianti sportivi di Gabicce Mare. Dirige l’incontro il signor Matteo Chiariotti di Macerata. Go villans!

 

Matteo Valeri

Addetto Stampa Asd Villa Musone

IL VILLA MUSONE TORNA A CASA A MANI VUOTE

I villans vengono sconfitti per 3-2 in casa del Santa Veneranda con molte recriminazioni

Il Villa Musone si complica la vita da solo, lotta, reagisce ma alla fine non riesce a fare punti. E’ stata una partita sicuramente emozionante quella tra Santa Veneranda e Villa Musone con i locali che si sono imposti per 3-2. Una sfida in cui i padroni di casa hanno approfittato dei troppi errori dei villans per ottenere il successo, anche se i ragazzi di mister Angelo Cetera hanno molto da recriminare. Purtroppo i punti non sono arrivati anche se questa gara dimostra come la squadra sia in crescita costante. Pronti via ed i gialloblu dopo neanche 120 secondi finiscono in svantaggio: errore in disimpegno di Marco Camilletti che propizia il gol nato dal colpo di testa di Rossi. Passano 20 minuti e la partita per il Villa Musone si complica ulteriormente con la zuccata di Coppa che regala il 2-0 ai locali, punteggio con cui si chiude la prima frazione. Alla ripresa delle ostilità i villans iniziano a farsi pericolosi, grazie anche all’ingresso in campo di Fabiani, il quale accorcia le distanze al 70’ in una mischia in area, mentre due minuti dopo Marco Camilletti, di testa, da azione di corner sigla il 2-2. I ragazzi di mister Cetera sulle ali dell’entusiasmo creano altre palle gol nitide che però non vengono sfruttate ed al minuto 82 arriva la doccia fredda: disimpegno errato in area gialloblu, la palla arriva a Del Pivo che inzucca in rete il 3-2 con cui si chiude la sfida. “Se guardiamo la prestazione i ragazzi sono stati molto bravi – commenta mister Angelo Cetera – perché non era facile recuperare il doppio svantaggio e abbiamo pure rischiato di passare in vantaggio. Questo dimostra che la squadra c’è, che stiamo crescendo e che la squadra ha voglia di lottare. Detto questo c’è molta delusione per come regaliamo i gol agli avversari, spesso in maniera ingenua. Non è la prima volta che capita e questo è sicuramente un aspetto su cui dobbiamo migliorare: posso accettare l’errore dal giocatore giovane, un po’ meno dal giocatore esperto. Dispiace vedere vanificati dei punti così, perché è vero che siamo all’inizio del campionato ma siamo pur sempre ancora fermi a 0 punti. Adesso dobbiamo trasformare la rabbia per questa sconfitta in energia positiva in vista della prossima gara”.

 

SANTA VENERANDA – VILLA MUSONE 3-2 (2-0 pt)

 SANTA VENERANDA: Bonci, Uguccioni, Licari (61’ Righi), Gambelli, Paoli, Tebaldi, Del Pivo, Morelli, Coppa (89’ Lanzetta), Rossi (68’ Sorbini), Roselli (52’ Saltarelli) All. Clara

VILLA MUSONE: Menghi, Moglie (60’ Fabiani), Gentile, Marchetti, Pucci, Camilletti Mar., Giammaria (68’ Traferro), Bonifazi (79’ Camilletti Mat.), Tonuzi, Mascambruni, Leone All. Cetera

Arbitro: Evangelista di Macerata

Reti: 2’ Rossi, 23’ Coppa, 70’ Fabiani, 72’ Camilletti Mar., 82’ Del Pivo

Note: Ammoniti Tebaldi, Bonci, Del Pivo, Giammaria, Mascambruni, Marchetti

 

Matteo Valeri

Addetto Stampa Asd Villa Musone

IL VILLA MUSONE A SANTA VENERANDA PER CERCARE I PRIMI PUNTI STAGIONALI

I villans vogliono sbloccarsi dopo un inizio non semplice

Il Villa Musone cerca i primi punti stagionali. I villans, dopo il turno di Coppa contro l’Anconitana, tornano subito in campo per provare a smuovere la propria classifica. Infatti i gialloblu sono ancora al palo in questo avvio di stagione ma hanno mostrato diversi progressi. Tuttavia i punti ancora non sono arrivati e sabato c’è la trasferta contro il Santa Veneranda, vicino in classifica ai ragazzi di mister Angelo Cetera. La squadra pesarese ha finora collezionato un solo punto ed in estate ha mantenuto il blocco con cui ha conquistato la Promozione, innestando alcuni elementi di qualità come Nicola Gambelli, Nicolò Rossi, Marco Coppa, Emanuele Roselli. “Una sfida importante per noi – commenta Alessio Bonifazi – Non abbiamo avuto una buona partenza in campionato tuttavia stiamo dimostrando di essere in crescita e quello che conta in questo frangente sono solo i punti. Tutte le squadre della Promozione sono attrezzate per la categoria pertanto non esistono gare facili e sarà un campionato competitivo. Sono arrivato questa estate con i villans e mi sono trovato subito molto bene: siamo molti ragazzi giovani e stiamo cercando la giusta amalgama. Col tempo sicuramente la troveremo”. Fischio d’inizio sabato 13 Ottobre alle ore 15.30 al “Comunale” di Santa Veneranda. Dirige l’incontro il signor Umberto Evangelista di Macerata. Go villans!

 

Matteo Valeri

Addetto Stampa Asd Villa Musone

IL VILLA MUSONE VIENE BATTUTO DALL’ ANCONITANA

I biancorossi si impongono in casa per 6-0

Il Villa Musone saluta la Coppa al cospetto dell’Anconitana. I villans vengono battuti per 6-0 dai biancorossi che hanno dimostrato la loro superiorita’ nei confronti dei gialloblu in versione rimaneggiata, vista l’assenza di Ardit Tonuzi, Gentile e Pucci. Una sfida affascinante per i gialloblu, visto il blasone degli avversari, in un match che ha visto i ragazzi di mister Cetera tenere botta ai dorici per quasi tutto il primo tempo, per poi cedere negli ultimi istanti della prima frazione e nella ripresa. Sicuramente una gara emozionante per molti giovani in uno stadio da altre categoria come il Del Conero, anche se si sperava in un epilogo diverso. Adesso e’ tempo di guardare alla prossima partita di campionato. Avvio subito in salita per i villans che dopo neanche cinque minuti si trovano in svantaggio per il gol di testa di Mercurio nato da azione di calcio da fermo. Dopo l’iniziale sbandamento i gialloblu si assestano e iniziano a difendersi con ordine, concedendo solo un paio di situazioni interessanti in cui Menghi si esalta. I villans non riescono ad essere incisivi sotto porta ma al 35′ si presenta un’occasione ghiotta: tiro di Mascambruni dal limite, la palla viene deviata da terra con un braccio da Colombaretti e per il signor Cardelli e’ rigore. Si presenta dal dischetto Marco Camilletti che spiazza il portiere ma la sua conclusione si stampa sul montante. Risponde Piergallini al 40′ che sempre di testa, da azione di punizione, centra il palo. Quando il primo tempo sembra volgere al termine sul punteggio di 1-0, l’Anconitana piazza un uno-due micidiale con Marengo e Colombaretti che cambia completamente l’esito nel match. Nella ripresa i locali gestiscono il margine, mentre i villans mettono molto impegno ma non riescono a creare occasioni importanti. In contropiede al 63′ Jachetta brucia tutti e supera Menghi con un pallonetto per il poker biancorosso. I ragazzi di mister Cetera non hanno la forza per riaprire la sfida e sul finale subiscono la quinta rete su azione da calcio d’angolo di Mechri e la sesta in pieno extratime di Zaldua: così l’Anconitana coglie il successo ed il passaggio del turno. ”Analizzando la partita su sei gol presi quattro sono arrivati da palla inattiva – commenta mister Cetera – quando affronti, con una squadra giovane, una squadra navigata sulle palle inattive paghi dazio e noi lo abbiamo pagato con due reti prese allo scadere del primo e secondo tempo. Risultato giusto per l’Anconitana, c’e’ il rammarico per un risultato così rotondo, diciamo che la nostra partita arriva sabato in campionato perche’ purtroppo il cammino in Coppa era stato compromesso con la sconfitta contro il Loreto ed oggi dovevamo piu’ che altro cercare di confermare quanto di buono fatto vedere nelle ultime due sfide. Non ci siamo riusciti, o comunque solo a tratti, quindi abbiamo ancora molto da lavorare”.

 

ANCONITANA – VILLA MUSONE 6-0 (3-0 pt)

ANCONITANA: Lori, Fuglini, Njayou, Proessmans, Colombaretti, Mercurio, Piergallini, Venturim (84′ Zagaglia), Mastronunzio (62′ Zaldua), Marengo (70′ Mechri), Jachetta (80′ Pucci) A disp. Lalla, Trombetta, Visciano, Astolfi, Falanga All. Belardinelli

VILLA MUSONE: Menghi, Moglie, Camilletti Mat. (54′ Prosperi M.), Camilletti N. (60′ Marchetti), Fiengo, Camilletti Mar., Giammaria (84′ Tonuzi), Bonifazi, Fabiani (15′ Mandolini 75′ Traferro), Mascambruni, Kapitonov A disp. Cingolani, Prosperi G., All. Cetera

Arbitro: Cardelli di Pesaro

Reti: 5′ Mercurio, 44′ Marengo, 46′ Colombaretti, 63′ Jachetta, 89′ Mechri, 93′ Zaldua

Note: Ammoniti Camilletti N.

Matteo Valeri

Addetto Stampa Asd Villa Musone