Autore: E. S.

IL VILLA MUSONE LANCIA IL VILLANS CAMP 2021

IL VILLA MUSONE LANCIA IL VILLANS CAMP 2021

Il Villa Musone lancia un’altra esperienza divertente e coinvolgente per i giovani appassionati di calcio. Con il Chievo Summer Camp sempre più vicino, lo start è fissato per lunedì 28 Giugno con già tantissime adesioni, la società gialloblu lancia il Villans Camp 2021. Dal 14 Giugno questa nuova avventura, per bambini e bambine dai 6 ai 13 anni, vi attende con tantissimi giochi e tante attività divertenti per stare in compagnia e respirare l’atmosfera dei villans. Da lunedì 14 Giugno, dalle 8.00 alle 12.30, fino al 25 Giugno, il divertimento è garantito presso il Campo di Via Turati a Villa Musone. Per info e prenotazioni 3516347153 o info@villamusone.it.

 

Matteo Valeri

Ufficio Stampa Asd Villa Musone

 

VIVI L’ESPERIENZA DEL CHIEVOVERONA SUMMER CAMP 2021 CON IL VILLA MUSONE CALCIO

Un evento unico per tutti i ragazzi e le ragazze dai 6 ai 14 anni appassionati di calcio. 

Dal 28 Giugno all’11 Luglio il Villa Musone Calcio ospita il ChievoVerona Summer Camp, il primo camp griffato Chievo nella nostra regione.

Un’occasione incredibile, presso il campo sportivo di Via Turati, per vivere due settimane a contatto con i tecnici della società clivense, da sempre attenta alla crescita ed alla valorizzazione dei giovani del proprio vivaio, in cui alternare allenamenti con tecnici altamente qualificati ed un’esperienza conviviale in allegria ricca di attività all’aria aperta, a stretto contatto con la natura e al gioco, nel rispetto dei protocolli vigenti. 

ISCRIZIONI APERTE CON NUMERO LIMITATO DI POSTI

NON PERDERE L’OCCASIONE DI PARTECIPARE

 

Per info, consultare la locandina allegata e contattare i contatti indicati

Numero della segreteria: 3516347153

Vi aspettiamo !!

GRANDE SUCCESSO PER I VILLANS STAR GAME

 La mattinata di domenica 20 dicembre è stata una giornata di grande festa per il Villa Musone. Cento atleti gialloblu hanno preso parte alla prima edizione del “Villans Star Game”, una formula nata per ritrovarsi insieme e farsi gli auguri di buone feste in questo periodo così particolare.

Infatti l’evento è stato pensato per far divertire i più giovani del Villa Musone e chiudere questo 2020 che ha visto la società gialloblu far lavorare il proprio settore giovanile nel rispetto degli attuali protocolli. I villans della categoria Senior 2008-09, Junior 2010-2012 e Starter 2013-15 hanno affrontato diversi esercizi e giochi individuali, in sicurezza, basati sulla tecnica ma con l’ingrediente principale del divertimento che ha contraddistinto tutta la mattinata.

Al termine delle varie “prove” svolte in diverse parti del campo di Via Turati, si è arrivati alla conclusione con la consegna da parte della società di alcuni piccoli presenti natalizi e con lo scambio di auguri tra i giovani villans e lo staff dirigenziale e tecnico gialloblu.

“Faccio i complimenti a tutto lo staff tecnico per l’organizzazione ed a tutti i nostri atleti delle giovanili che hanno partecipato finora con grande entusiasmo alle sessioni di allenamento ed oggi ai Villans Star Game – commenta Gianluca Camilletti, Presidente del Villa Musone – Questa mattinata è stata l’occasione per ritrovarsi tutti insieme e il mio auspicio è che i nostri ragazzi vengano sempre al campo con la voglia di divertirsi, come oggi, e noi siamo qui proprio per farli divertire in un momento così particolare. Faccio gli auguri di Buon Natale e Felice Anno Nuovo a tutti i nostri tesserati, con la speranza che il 2021 sia migliore di questo 2020”.

Matteo Valeri

Ufficio Stampa Asd Villa Musone

LAVORA IL SETTORE GIOVANILE DEL VILLA MUSONE, IL PUNTO CON IL RESPONSABILE TECNICO ROBERTO RUGGERI

Periodo di attesa per il Villa Musone: ormai, con la pandemia iniziata da quasi un anno, ognuno di noi ha modificato il proprio stile di vita, creando un equilibro tra sicurezza sanitaria nella quotidianità di tutti i giorni, nel cercare di mantenere una vita il più normale possibile.

E, in quest’ottica, sta lavorando la società gialloblu, da sempre sensibile al proprio settore giovanile, cercando di proseguire in questo sport che è fondamentale per la crescita dei ragazzi. Grazie al proprio staff tecnico prosegue così la formazione dei giovani villans. Roberto Ruggeri, responsabile tecnico del settore giovanile del Villa Musone, traccia un bilancio di questo periodo, in cui la società gialloblu sta lavorando senza sosta, seguendo gli attuali protocolli di sicurezza della F.I.G.C.

“E’ un periodo difficile per ogni genere di attività sia lavorativa, sociale e sportiva, – esordisce Ruggeri – non è sicuramente facile dare delle risposte adeguate alla richiesta sia da parte dei ragazzi, che delle famiglie nell’ambito dell’attività ludico-motoria-sportiva. Stiamo assolvendo al meglio questo compito con un impegno straordinario e devo ringraziare in particolar modo tutto il settore tecnico che con grande competenza e passione sta lavorando insieme ai ragazzi ed alle famiglie per superare questi momenti difficili. Nel pieno rispetto delle normative Covid-19 infatti, stiamo attuando dei protocolli di allenamento concentrati su aspetti tecnici e di tecnica funzionale. Infine colgo l’occasione di ringraziare anche la straordinaria collaborazione con il Chievo Verona, la quale ha portato nelle nostre sedute di allenamento grande competenza ed un’ottima opportunità di crescita.”

 

Matteo Valeri

Ufficio Stampa Asd Villa Musone

 

IL VILLA MUSONE PROSEGUE L’ATTIVITA’ DEL PROPRIO SETTORE GIOVANILE

In epoca di Covid-19, il Villa Musone ha proseguito la propria attività giovanile. La società, da sempre attenta alla crescita ed allo sviluppo dei propri ragazzi, fin da questa estate si è messa in moto per garantire l’inizio degli allenamenti nella massima sicurezza e rispettando i protocolli previsti. Un impegno importante per i villans, sotto tutti i punti di vista, che hanno sempre creduto nell’importanza di far cominciare, e poi proseguire anche in questi tempi, l’attività del proprio vivaio.

“E’ stato un lavoro diverso dal solito – commenta Massimiliano Prosperi, responsabile organizzativo del settore giovanile gialloblu – Quest’anno non è bastato solo badare all’organizzazione tradizionale ma anche a tutte quelle indicazioni che ci sono giunte per far rispettare i protocolli di sicurezza. La nostra volontà era quella di iniziare per l’inizio della stagione, quindi fine Agosto, per far riprendere l’attività dopo lo stop improvviso di Marzo con il lockdown. Prima di cominciare abbiamo incontrato i genitori per spiegargli come avremmo lavorato in questa stagione e siamo riusciti a far capire loro che avremmo fatto tutto il necessario per far svolgere gli allenamenti in assoluta sicurezza. I genitori, che magari all’inizio erano un po’ sfiduciati, ci hanno dato fiducia e siamo contenti di questo, perché da parte nostra abbiamo pianificato il lavoro fin da Giugno, definendo i quadri tecnici, e da fine Luglio abbiamo tenuto aperto sempre la segreteria proprio per essere a completa disposizione dei genitori e per risolvere ogni loro dubbio. Oggi possiamo dire che, nonostante il periodo difficile e capisco anche quei genitori che ancora non si fidano di portare i propri figli, abbiamo quasi un 80% di presenze al campo e questo ci dà soddisfazione perché significa che i genitori continuano a fidarsi”.

Un incarico, quello di responsabile organizzativo, per Massimiliano Prosperi che è arrivato questa estate dopo l’addio di Davide Finocchi. “E’ una bella sfida e ringrazio il presidente e la società per questa fiducia – rimarca Massimiliano – Con Roberto Ruggeri, il responsabile tecnico, collaboriamo proficuamente. Finora siamo contenti perché, come detto, non ci siamo mai fermati dalla Juniores ai più piccolini. Tra Piccoli Amici e Primi Calci quest’anno abbiamo più di 70 bambini e questo ci fa ben sperare per il futuro. Oltre ad avere aggiunto una componente rosa con l’arrivo di due bambine, Maria e Rachele, che sono sempre presenti. Attualmente i nostri gruppi svolgono due allenamenti a settimana e con l’arrivo della “zona arancione” ci siamo anche adoperati per agevolare lo spostamento di genitori e atleti, visto che Villa Musone è zona di confine tra più comuni e quindi abbracciamo un’utenza abbastanza vasta, preparando delle apposite certificazioni. Inoltre, in questo periodo di stop dei campionati, abbiamo avuto la possibilità di incontrarci con i tecnici del Chievo Verona, con cui siamo affiliati da questa stagione, quindi sfruttiamo questo periodo come momento di crescita del nostro staff tecnico. Sempre nell’ambito della collaborazione con i clivensi ci piacerebbe organizzare il loro camp estivo il prossimo anno, vedremo se sarà possibile. Poi abbiamo inoltrato la domanda per essere nuovamente iscritti come Scuola Calcio F.I.G.C., visto che i requisiti ci sono, perciò attendiamo fiduciosi notizie dalla Federazione”.

Ovviamente quello che è importante a Villa Musone è il progetto del settore giovanile, da sempre portato avanti con grande attenzione. “Quello che mi sento di dire in questo momento è che il Villa Musone non molla e farà di tutto, fino a che sarà possibile, per far allenare i propri giovani – rimarca Prosperi – Si è deciso di proseguire per il bene dei nostri atleti, perché li teniamo in un ambiente sano, sicuro, cercando di insegnargli dei valori. Infatti i nostri tecnici sono prima di tutto degli educatori e lavoriamo nella massima trasparenza con i genitori, perché vogliamo formare degli uomini e degli sportivi con dei principi chiari. Per questo ringrazio tutti i nostri allenatori, che hanno sposato la nostra filosofia, e sono soddisfatto perché anche loro fanno crescere il nostro progetto”.

PROSEGUE LA COLLABORAZIONE TRA VILLA MUSONE  E CHIEVOVERONA

Prosegue la corrispondenza tra queste due società che di simile non hanno solo i colori, ma un progetto ben coordinato a partire dai settori giovanili. Infatti il Villa Musone ed il Chievo Verona continuano in questo rapporto stretto di interscambio: questa volta è toccato ai veronesi che con alcuni dei tecnici e allenatori più conosciuti del settore giovanile quali Gabriele Passalacqua e Lorenzo Bedin, quest’ultimo alla sua seconda trasferta marchigiana, si sono immersi lo scorso week end del 6 e 7 novembre nel mondo dei Villans, suddivisi nella prima giornata di venerdì con i Pulcini del 2010/2011, mentre il sabato con gli Esordienti under 13, vivendo in prima persona quelli che sono stati sia gli allenamenti che il supporto tecnico-tattico con tutto lo staff della squadra marchigiana, in questo che è un ulteriore passo in avanti tra le due società.

“Nonostante il periodo che oramai tutti sappiamo non sia dei migliori – esordisce Simone Cecchi, responsabile del progetto di affiliazione – quello che mi ha colpito in primis è l’entusiasmo dei ragazzi in campo: in questi giorni difficili soprattutto nello sport che è fatto di relazioni, di scambi e di contatti, quello che il coronavirus ci sta togliendo, noi cerchiamo in tutti i modi di dare ai ragazzi la possibilità di continuare a godere di questo privilegio. Grazie ai tecnici del Chievo Verona, in quest’ultimo fine settimana abbiamo approfondito quella che è la didattica individuale e gli allenamenti singoli come da protocollo nell’ultimo DPCM del governo, alla base sia della sicurezza dei ragazzi, ma soprattutto del divertimento per a far sì che i giovani vengano ad allenarsi sentendosi sicuri e allo stesso modo partecipi del progetto. E’ proprio quello che ho visto in campo che mi rende molto fiero – prosegue Cecchi – avendo visto i ragazzi stimolati in campo, nonostante tutte le restrizioni in questo che è uno sport di squadra. Tengo a ringraziare in prima persona questi due personaggi fondamentali nella squadra del Chievo, quali Lorenzo Bedin, responsabile delle affiliazioni del settore giovanile e Gabriele Passalacqua, tecnico dell’under 12 dei veronesi, con alle spalle entrambi un CV di tutto rispetto: mi ha impressionato la passione con cui hanno improntato il lavoro, la grinta e la determinazione che hanno tramandato sia a noi che a tutti i ragazzi dal punto di vista tecnico e soprattutto comunicativo. Sono molto orgoglioso di questo confronto che continua tra le due società – conclude Simone – dovremmo sfruttare questa opportunità a pieno anche grazie alla fantastica collaborazione che abbiamo con lo staff del Chievo, non dimenticando che alla base di tutto c’è la crescita dei nostri ragazzi, soprattutto in questo difficile periodo”.

 

Matteo Valeri

Ufficio Stampa Asd Villa Musone

FINE SETTIMANA IN CASA CHIEVOVERONA PER LO STAFF TECNICO DEL VILLA MUSONE

Dolcetto o Scherzetto? Sicuramente non uno scherzo questo weekend di Halloween per il Villa Musone, che ha trascorso in questo ultimo fine settimana una importantissima due giorni veneta, in casa del Chievo Verona. Prosegue dunque il progetto iniziato un mese fa per i villans, con le categorie giovanili tra le due società che hanno intrapreso un progetto di crescita e di aggiornamento nella quotatissima società veronese, famosa appunto non solo per la prima squadra che milita attualmente in B, dopo gloriosi anni nella massima categoria, ma anche per l’eccellente organizzazione nel vivaio della società, invidiata da tutta Italia.

Un’occasione unica per la squadra marchigiana che ha sfruttato la due giorni immergendosi nella struttura di casa, il Bottagisio Sport Center di Verona: Simone Cecchi, il responsabile del progetto di affiliazione, accompagnato da Giorgio Capitanelli e Mirko Catena hanno svolto un corso di aggiornamento con gli allenatori, preparatori e staff del Chievo Verona, ed a seguire in prima persona lo svolgersi degli allenamenti dei settori giovanili, oltre che della partita sia della primavera che della prima squadra valida per il campionato di serie B, con i clivensi tra l’altro vittoriosi contro il Cosenza con un netto 2-0.

“Un’ esperienza unica dove abbiamo appreso molto, – commenta Simone Cecchi – sia dal punto di vista organizzativo che a livello tecnico-tattico in questa che è sicuramente una delle società italiane più organizzate a livello giovanile e invidiate in tutto il territorio: sta a noi essere bravi a trasmettere ai nostri ragazzi questa esperienza, già iniziata circa un mese fa con Lorenzo Bedin, Coordinatore tecnico dell’Attività di base e Responsabile delle società affiliate. Abbiamo potuto anche studiare le metodologie d’allenamento individuali, in ottemperenza al nuovo DCPM, proposte dalla società clivense e che ci aiuteranno ad impostare il nostro lavoro.

Siamo quindi tornati a casa con un’idea ben precisa di cosa voglia dire organizzazione e collaborazione. Si è visto infatti come l’unione delle componenti tecniche e organizzative, in campo e fuori, faccia la differenza per creare una società di alto profilo e di riferimento su tutto il territorio nazionale”.

 

Matteo Valeri

Ufficio Stampa Asd Villa Musone

IL PUNTO IN CASA VILLA MUSONE CON IL DS FEDERICO BASTANZO

E’ cominciata la preparazione per il Villa Musone in vista del campionato di Prima Categoria girone B. Il ds Federico Bastanzo ci illustra come si sta svolgendo il lavoro dei villans in questa fase. “Abbiamo iniziato in leggero ritardo rispetto agli standard attuali, precisamente il 23 Settembre,- esordisce il nuovo ds arrivato questestate – per capire la situazione e i protocolli da seguire questanno per via del Covid-19. Grazie allimpegno della società abbiamo una struttura che ci agevola in quello che è uno sforzo non indifferente, garantendo sicurezza e offrendo un ambiente consono sia in prima squadra che nel settore giovanile, il quale rispetti tutte le sanificazioni e le direttive diramate dal governo. Per quanto riguarda la preparazione iniziata da quasi due settimane, con mister Pierpaolo Paoloni abbiamo dei programmi personalizzati per mantenere anche il distanziamento sociale tra i giocatori, in questa che non è certo una situazione facile sia per noi che per tutto il mondo dello sport in generale. Dopo questo lunghissimo periodo di inattività – prosegue Bastanzo – mercoledì inizieremo con le prime amichevoli, cercando di recuperare il ritmo partita prima del tanto atteso esordio in campo che sarà il 25 ottobre. Cerchiamo di andare avanti, ovviamente stiamo alla finestra e vediamo che succede”.
E’ partita anche l’attività della Juniores Regionale che sarà seguita in questa stagione da mister Francesco Ferri, tecnico di grande esperienza. “Si tratta di un progetto molto importante, – continua il ds gialloblu – la società crede moltissimo in mister Ferri, un profilo altissimo, che mostra linteresse del club per questa categoria e che disputerà questanno del campionato regionale, inserendo oltre al gruppo formato dei 2003 e 2004 anche qualche innesto interessante. Si tratta di una squadra che sicuramente si toglierà molte soddisfazioni”.
Infine una battuta sul mercato. “Siamo molto soddisfatti per il mercato che abbiamo fatto fino adesso, con lultimo tassello Brandoni. I nuovi si sono inseriti subito portando lentusiasmo che serve per creare unatmosfera di armonia, aiutata anche dai nostri veterani che li hanno accolti nel migliore dei modi. Il mercato non è ancora chiuso, – conclude il ds – stiamo monitorando delle situazioni e non ci tireremo sicuramente indietro se abbiamo la possibilità per migliorare ancor di più la nostra rosa.”

Matteo Valeri
Ufficio Stampa Asd VillaMusone